giovedì 2 febbraio 2017

Mirella Freni


 
Niente film per Mirella Freni: solo registrazioni di concerti e d’opera (per fortuna, tante). Mirella Freni ha avuto una carriera lunghissima e molto felice in teatro, per il cinema non c'era proprio tempo; si è ritirata solo da poco tempo, e io sono molto contento di averla vista e ascoltata diverse volte. Interprete indimenticabile con Kleiber, nell'Otello di Verdi e nella Bohème di Puccini; e con i più grandi direttori d'orchestra, una carriera meravigliosa per una persona meravigliosa.
L’unica prova da attrice di Mirella Freni rimane dunque "Madama Butterfly" di Jean Pierre Ponnelle (1974, ne ho già parlato qui) che è un vero film, sul tipo del Flauto Magico di Ingmar Bergman, e non una ripresa in teatro; la Freni è bravissima e molto credibile anche nei primi piani, il film merita di essere visto ancora oggi. In mancanza di film, metto alcune foto dove Mirella Freni è molto bella - ammetto di essere molto affezionato a lei, e alle sua Desdemona e Mimì con Kleiber, e tanto altro ancora. Non si finirebbe mai di parlare di Mirella Freni, ma è una persona così bella e solare che si rimane anche senza parole...

 
 
 

2 commenti:

  1. Mirella Freni l'ho praticamente scoperta grazie al tuo post su Madama Butterfly. Incuriosito, sono andato a spulciare su Youtube e quindi su Amazon. Ai primi di gennaio ho così comprato un "Best Of" della EMI e una Madama Butterfly della Decca (anno 1974, diretta da Karajan, con Pavarotti nel ruolo di Pinkerton). Posso soltanto dirti grazie. :)

    RispondiElimina
  2. Ho ascoltato molte volte Mirella Freni, posso dirti che è davvero grande. Bohème, Butterfly, Simon Boccanegra, Ernani... Quanto a Puccini, a sorprendermi è stata la sua orchestra: nei dischi non si capisce molto, perché i tecnici del suono danno più risalto alle voci. Invece in teatro con un bravo concertatore l'orchestra si sente, e l'orchestra di Puccini è favolosa.

    RispondiElimina